Trick or treat

La festa pagana di Halloween è forse il più innocuo fra gli effetti collaterali dell’americanizzazione della nostra cultura, una festa simpaticamente macabra che ha perso ogni connotato simbolico e storico, almeno nei paesi in cui non veniva tradizionalmente celebrata. Per gli adulti e’ soprattutto un’occasione per giocare con la propria immagine e le fashion victims non potranno non coglierla per rivisitare in modo più scherzoso e teatrale il trend gotico che ha caratterizzato le sfilate autunno/inverno 2008. 
Facile e immediato citare la celebratissima collezione di Riccardo Tisci per Givenchy, come le sue raffinate e modernissime eroine dark e romantiche. 
Vorrei invece soffermarmi sulla più giocosa e ironica collezione di Luella Bartley, che con tipico humour inglese ha presentato in passerella modelli ispirati al museo delle streghe di Boscastle, in Cornovaglia, dove la stilista risiede. La donna che indosserà queste creazioni è, per dirla con le parole della stessa Luella, ” cute but always a little sick – that’s my girl “.






Per completare il look perfetto per la notte dei fantasmi, accessoriatevi con queste creazioni di Tatty Devine:

Bloody Name necklace 

( 25 sterline )
Glow in the Dark Ghost brooch 
( 25 sterline )

Glow in the Dark Ghost necklace 

( 21 sterline )


Per quanto riguarda il make-up invece, Chanel e YSL cavalcano l’onda del gothic look con eleganza :

YSL Gloss in Pure Black 
( 20 euro )


Chanel Le Vernis in Black Satin
( 20 euro )

Chanel Les 4 Ombres Smoky Eyes

( 44 euro )


Soundtrack : “Witch’s song ” Juliana Hatfield 

Annunci